Franco Grillini un impegno per i diritti e le libertà

LoginRegister
Home » RSS PRINCIPALE » Comunicati Stampa » Ho presentato oggi il progetto di legge contro le discriminazioni per le persone Lgbt
A+ R A-
02 Jul

Ho presentato oggi il progetto di legge contro le discriminazioni per le persone Lgbt

Una legge per favorire il raggiungimento dell’uguaglianza tra le persone a prescindere dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere. Poche parole per definire un concetto tanto ovvio e autorevolmente sancito (i diritti fondamentali enunciati dalla Costituzione italiana e ribaditi dalla cospicua produzione legislativa italiana, europea e internazionale) quanto regolarmente disatteso, procrastinato, promesso e mai realizzato. Questa è la situazione concreta con la quale si confrontano giornalmente le persone LGBT.

“A poche ore dal grande successo del Pride di Bologna che si è svolto nella giornata di Sabato –afferma il consigliere LibDem Franco Grillini– ho ritenuto fosse importante presentare un Progetto di Legge regionale che riassumesse le battaglie che sto combattendo da un’intera vita. Anche se il nostro territorio si segnala per un sufficiente livello di civiltà, non si possono dimenticare tutta una serie di segnali che vogliono negare la fruizione dei diritti fondamentali da parte delle persone LGBT e che anzi incitano all’odio e all’omofobia. Una pratica, quest’ultima, che suscita sgomento, indignazione e rabbia soprattutto quando viene propugnata, più o meno apertamente, da rappresentanti istituzionali e religiosi”.

Il Progetto di Legge regionale depositato oggi da Franco Grillini in qualità di primo firmatario, appoggiato e firmato dai consiglieri Barbati e Mandini (Idv), Naldi e Meo (Sel-Verdi), De Franceschi (M5S), Sconciaforni (FdS), Riva (Gruppo Misto) e dai consiglieri del Partito Democratico Mori, Mumolo, Casadei e Carini, si compone di nove articoli che non solo si dedicano alla prevenzione e contrasto delle discriminazioni e violenze determinate dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere, ma promuovono la cultura dell’integrazione attraverso specifiche politiche del lavoro, interventi di formazione per il personale scolastico e collaborazione continua con associazioni del “terzo settore”, senza dimenticare i necessari supporti socio-assistenziali in favore delle persone omosessuali, transessuali, transgender, intersessuate e delle loro famiglie.

“Di particolare rilievo e con un’evidente ricaduta pratica –conclude Grillini– gli ultimi articoli del Progetto di Legge: nell’Articolo 6 prevediamo l’istituzione sul territorio di centri e case per l’accoglienza e sostegno per tutte le vittime di atti di violenza, nell’Articolo 7 proponiamo che la Regione assuma un chiaro ruolo operativo attraverso un osservatorio di raccolta ed elaborazione delle migliori prassi nell’ambito del lavoro pubblico e privato oltre al continuo monitoraggio degli episodi di violenza omofoba, mentre nell’Articolo 8 prevediamo una costante rilevazione sui contenuti della programmazione televisiva e radiofonica, regionale e locale, da parte del CORECOM, il quale dovrebbe attivarsi anche per predisporre adeguati spazi di informazione ed espressione delle tematiche LGBT”.

Bologna, 2 luglio 2014

Scegli la categoria degli articoli per visualizzarli

Login

Register

*
*
*
*
*

* Field is required