Franco Grillini un impegno per i diritti e le libertà

LoginRegister
Home » RSS PRINCIPALE » Rassegna stampa » Iva Zanicchi accusata di omofobia dopo l'intervento a La Zanzara: "Vogliono screditarmi, io sono per la libertà". Grillini: "Stia più attenta a come parla"
A+ R A-
13 May

Iva Zanicchi accusata di omofobia dopo l'intervento a La Zanzara: "Vogliono screditarmi, io sono per la libertà". Grillini: "Stia più attenta a come parla"

"Ok l'insulto è giusto", attacca un utente sulla sua pagina Facebook, ma lei non ci sta a passare per omofoba. Dopo l'intervento alla trasmissione La Zanzara, in cui Iva Zanicchi ha insultato una professoressa del liceo romano Giulio Cesare per aver fatto leggere un estratto del libro di Melania Mazzucco ("Schifosa, le vomiterei in bocca", disse) su un rapporto omosessuale tra due ragazzi, l'europarlamentare di Forza Italia ed ex presentatrice della trasmissione "Ok, il prezzo è giusto!" contrattacca: "Ricevo molti messaggi, alcuni anche pesanti, relativi ad un mio intervento nel corso della trasmissione radiofonica "la Zanzara" - scrive sulla sua pagina Fb - Qualcuno, addirittura, mi accusa di omofobia. Ma stiamo scherzando? Forse fa comodo screditare l'immagine di Iva Zanicchi semplicemente perché dice sempre quello che pensa".

In quell'intervento, spiega la Zanicchi, si riferiva alla lettura di un passaggio di un libro "molto forte, per studenti troppo giovani. Un testo, a mio giudizio, inadeguato in ambito scolastico. Quindi, rispedisco al mittente tutte le accuse infondate, ingiuste, strumentali che mi sono state rivolte. Il mio concetto di libertà - mette in chiaro - è universale e vale per tutto e tutti". Una autodifesa che divide i suoi follower. "Addirittura accusata di omofobia? Ebbene sì, ogni volta che fa certe uscite muore ogni forma di libertà e di rispetto", twitta un utente. Un altro: "La questione non sarebbe respingere le accuse, ma pensare a quel che dice". E poi: "Troppo tardi befana, hai già fatto una figura di m...a dimostrando quello che sei, un'ignorante e un'ipocrita". Interviene anche Franco Grillini, presidente onorario di ArciGay, la stessa associazione che conferì alla Zanicchi il premio "Pegaso d'oro" (assegnato alle personalità che sostengono la dignità delle persone omosessuali): "Uno dovrebbe stare attento anche a come parla alla Zanzara", scrive.

Ma su Facebook c'è anche chi manifesta pieno sostegno alla cantante prestata alla politica: "Quel libro è pornografia omosessuale . Se la scuola è diventata questa , non ci si lamenti della dispersione scolastica e se dissentire da questo indottrinanento significa essere omofobi , allora sono omofoba anche io!". Un altro ci va giù pesante: "Ma anche se di omofobia si trattasse, te ne vergogni??? Lo sono anch'io, omofobo, lo siamo in tantissimi, e non ce ne vergogniamo per niente, sono loro che devono vergognarsi, i culattoni, per quello che sono e per quello che fanno!". E ancora: "Non cambiare Iva, rimanga così come è: vera!"; "Se l'avessero consigliato a mia figlia quel libro... glielo avrei fatto mangiare alle prof... e non scherzo!"; " Iva fagli una pernacchia".

L'Huffinghton Post

Scegli la categoria degli articoli per visualizzarli

Login

Register

*
*
*
*
*

* Field is required