Franco Grillini un impegno per i diritti e le libertà

LoginRegister
Home » RSS PRINCIPALE » Comunicati Stampa » Latina; voto storico a favore della registrazione dei matrimoni gay celebrati all'estero, ora Alfano dia il via libera
A+ R A-
18 Apr

Latina; voto storico a favore della registrazione dei matrimoni gay celebrati all'estero, ora Alfano dia il via libera

Per la prima volta in assoluto in Italia un Consiglio Comunale vota a favore della trascrizione dei matrimoni gay celebrati all'estero e in particolare del matrimonio di Antonio Garullo e Mario Ottocento che io stesso accompagnai il 3 giugno 2003 all'Aia per il primo matrimonio gay pubblico della storia del nostro paese.

Il fatto che questa novità storica avvenga in un municipio come Latina, governato dal centrodestra e frutto del voto trasversale grazie alla mozione presentata da 4 consiglieri Pd, rende l'avvenimento ancor più interessante perché dopo questo voto sarà difficile per tutti i sindaci e le amministrazioni di centrosinistra nascondersi dietro al paravento della mancanza di una normativa nazionale.

D'altra parte il riconoscimento della validità degli effetti dei matrimoni lgbt celebrati all'estero si è già avuto in Italia in varie occasioni come ad es la circolare dell'allora ministro degli Interni Cancellieri che ordinava a questori e prefetti di concedere il permesso di soggiorno ai partner extracomunitari di un italiano regolarmente sposato in un paese che riconosce il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Ora il sindaco di latina dice che non farà la registrazione motu proprio per evitare l'impugnazione, ed è un vero peccato avendo il via libera dal Consiglio Comunale, ma spetterà il via libero del Ministro degli Interni Alfano al quale chiediamo di non opporsi alla volontà del Consiglio Comunale e delle coppie che hanno chiesto la trascrizione. Ma chiediamo anche al Sindaco di non aspettare lo scontato responso del Ministro degli Interni ma stabilisca direttamente la trascrizione dando esempio a tutte le altre amministrazioni comunali.

La mozione approvata a Latina chiede anche al Parlamento di varare una disciplina normativa sulle coppie omosessuali e in effetti ogni giorno che passa c'è da chiedersi cosa aspettano i nostri parlamentari a dare risposte concrete magari prima che intervengano i tribunali o la comunità europea a riconoscere il diritto a "farsi una famiglia" così come è scritto nell'art 9 della carta dei diritti dei cittadini europei.

 

Franco Grillini

Presidente Gaynet Italia

Scegli la categoria degli articoli per visualizzarli

Login

Register

*
*
*
*
*

* Field is required