Franco Grillini un impegno per i diritti e le libertà

LoginRegister
Home » RSS PRINCIPALE » Comunicati Stampa » Legge 40, abrogata di fatto la legge liberticida voluta dalla destra clericale, fertilità diritto costituzionale
A+ R A-
09 Apr

Legge 40, abrogata di fatto la legge liberticida voluta dalla destra clericale, fertilità diritto costituzionale

La Corte Costituzionale ha di fatto abrogato la legge 40 perché il divieto all'eterologa era il suo architrave. Noi condividiamo fino in fondo la decisione della Corte Costituzionale perche la legge 40 violava il diritto costituzionale alla salute essendo l'infertilità una evidente patologia per la quale in molti casi l'eterologa è l'unica soluzione.

In realtà il termine "eterologa" è di per sé sbagliato perché la fecondazione tra umani non può definirsi tale. Il concetto infatti è di derivazione ideologica perché legato all'idea che si possa generare solo tra un uomo e una donna sposati o al massimo conviventi e non fuori da questo schema. Il diritto alla salute quindi, come di fatto dice anche l'alta Corte, non ha nulla a che fare con l'ideologia del familismo tradizionalista.

Nella vicenda della legge 40 troviamo infatti l'incongruenza del familismo cattolico che da un lato si lamenta del decremento demografico che colpisce l'Italia e dall'altro su oppone alla procreazione delle coppie omosessuali e della fecondazione eterologa. La scienza e la tecnica rendono oggi possibile la procreazione a persone e a coppie che viceversa non potrebbero avere figli. Il Vaticano e l'Avvenire se ne facciano una ragione e prendano atto di quei 5 milioni di individui nati da oltre 20 anni con queste tecniche, persone che altrimenti non sarebbero mai nate.

Mi è capitato di essere parlamentare proprio mentre si approvava la legge 40, votai contro e oggi la Corte Costituzionale ha dato ragione a chi a suo tempo nel Parlamento e nel paese si oppose a questa norma palesemente incostituzionale.

Franco Grillini

Presidente Gaynet Italia

Scegli la categoria degli articoli per visualizzarli

Login

Register

*
*
*
*
*

* Field is required