Franco Grillini un impegno per i diritti e le libertà

LoginRegister
Home » RSS PRINCIPALE » Rassegna stampa » Corvi e sciacalli "sputazzano" sul Cassero
A+ R A-
19 Mar

Corvi e sciacalli "sputazzano" sul Cassero

AL CASSERO ci sono regole chiare su cosa fare in caso di rissa. «Ci sono disposizioni orali su come gestire le risse o casi simili, e queste disposizioni ricomprendono anche chiamare le forze dell'ordine». L'ha detto ieri Vincenzo Branà, presidente del circolo Arcigay di via don Minzoni, sentito dai poliziotti del Commissariato Due Torri-San Francesco, dove è stato convocato a seguito del grave pestaggio subito da un giovane di 28 anni venerdì notte all'interno del locale. L'aggressore è un venticinquenne pregiudicato che si è vendicato per essere stato rimproverato dopo aver cercato di saltare la fila guardaroba. La polizia l'ha già identificato e il pm vuol chiedere per lui una misura cautelare, mentre si sta cercando di identificare anche i 2-3 amici che avrebbero aiutato il picchiatore. IN ATTESA di sviluppi su quel fronte, l'indagine si concentra ora su un altro aspetto non di poco conto e cioè il motivo per cui non è stata chiamata subito la polizia. Proprio per questo sono stati sentiti ieri Branà e un buttafuori presente quella sera al Cassero. Branà ha appunto spiegato che il circolo ha regole precise, che prevedono che in certi casi si chiami la polizia. Il problema è che venerdì notte, a fronte di un pestaggio violentissimo (la vittima ha riportato la frattura multipla della mascella ed è stata operata al Bellaria), nessuno ha chiamato il 113 nell'immediatezza, ma solo due ore dopo i fatti. Branà su questo non ha dato spiegazioni: «Non c'ero quella sera, non saprei dire cos'è successo». Il ventottenne, peraltro, al Carlino ha detto che i buttafuori l'avevano invitato a non chiamare la polizia. Oggi sarà perciò sentito il responsabile organizzativo della serata. INTANTO, sulla vicenda interviene il consigliere regionale Franco Grillini, ex presidente dell'Arcigay, che su Facebook parla di «corvi e sciacalli» puntando il dito contro Forza Italia e il Silb, il sindacato locali da ballo che l'altro giorno hanno attaccato il Cassero. «Evidentemente scrive la tentazione di approfittarne è troppo forte. Più che la riprovazione per l'aggressore, il vero e solo responsabile, a corvi e sciacalli non sembra vero di poter sputazzare sul Cassero, tanto scomodo quanto inattaccabile politicamente». Gilberto Dondi

 

Il Resto del Carlino

Scegli la categoria degli articoli per visualizzarli

Login

Register

*
*
*
*
*

* Field is required