Franco Grillini un impegno per i diritti e le libertà

LoginRegister
Home » RSS PRINCIPALE » Rassegna stampa » Bologna, favola gay proposta ai bambini in biblioteca. Grillini: «Una fiaba delicata che insegna il rispetto»
A+ R A-
13 Feb

Bologna, favola gay proposta ai bambini in biblioteca. Grillini: «Una fiaba delicata che insegna il rispetto»

In programma presso la biblioteca Scandellara la fiaba della coppia di pinguini omosessuali che crescono il loro cucciolo, dando vita ad una felice famiglia allargata. Polemica sull'iniziativa


"C'era una volta un pinguino maschio Roy, e il fidanzato Silo, una coppia gay, che insieme crescevano un piccolo pinguino, Tango, creando così una famiglia speciale e felice...".

E' la favola "E con Tango siamo in tre" (di Justin Richardson e Peter) che ha al centro la storia di due pinguini omosessuali e che il prossimo 29 marzo (dalle 10,00 alle 12,00) verrà proposta a bambini dai 4 agli 8 anni, presso la biblioteca “Scandellara”. Una tematica sempre più attuale, ma ancora ostica e maldigerita su più fronti quella delle famiglie allargate e dell'amore omosessuale.

La purezza dei bambini non lascia spazio a pregiudizi di sorta, e farli crescere consapevoli dell'esistenza di diverse declinazioni d'amore sarebbe la risposta giusta, contro le discriminazioni. Così prende le mossa la fiaba.

Ma la dolce storiella e il programma del ciclo "Lettura & laboratorio' della biblioteca Scandellara, hanno destato sconcerto e sollevato polemiche. In testa ai detrattori dell'iniziativa la consigliera Lucia Borgonzioni (Lega Nord), che vi legge dietro un intento strumentale. "I più piccoli, vengono usati per fini politici", dice la leghista, sottolineando si tratti di "letture e laboratori per "promuovere" tramite favole, il mondo e le famiglie gay" all'attenzione dei partecipanti, ovvero - rimarca Borgonzoni -  "bambini dai 4 agli 8 anni".

Fonte Bologna Today

Perché sì, l’opinione di Franco Grillini

«NON possiamo nascondere la realtà delle cose ai bambini: sostituirla con una artificiale è sbagliata». Una laurea da 110 e lode in pedagogia e una vita spesa per i diritti degli omosessuali, Franco Grillini è presidente di Gaynet e consigliere regionale. Grillini, conosce la storia del pinguino Tango e dei suoi due genitori maschi? «Sì, è nota da tempo. E' una favola delicata e senza riferimenti sessuali». Bambini così piccoli sono in grado di comprendere un messaggio di questo tipo? «E' l'età migliore, perché hanno una curiosità e una duttilità di pensiero che non avranno mai più in futuro. E poi la fiaba piace tantissimo, perché gli adulti non chiedono mai ai loro figli cosa ne pensano?». Quale effetto può avere sulla loro crescita? «Quello di conoscere il rispetto per le pluralità e di poterne discutere liberamente: i diversi tipi di famiglia sono una realtà e non possiamo nasconderla con una artificale». E' giusto spendere soldi pubblici per iniziative di questo genere? «E' sacrosanto. Parliamo di educazione al rispetto, non di proselitismo». f. d. p.

 

Fonte: Il Resto del Carlino

Scegli la categoria degli articoli per visualizzarli

Login

Register

*
*
*
*
*

* Field is required