Franco Grillini un impegno per i diritti e le libertà

LoginRegister
Home » RSS PRINCIPALE » Comunicati Stampa » Omofobia. Grillini (Gaynet): “Europarlamento, diritti civili battono omofobi 2 a 1. Ma l'Italia arranca rispetto all'Europa” Come Gaynet esprimiamo grande soddisfazione per questa chiara vittoria dei diritti civili al Parlamento europeo. Infatti, c
A+ R A-
04 Feb

Omofobia. Grillini (Gaynet): “Europarlamento, diritti civili battono omofobi 2 a 1. Ma l'Italia arranca rispetto all'Europa” Come Gaynet esprimiamo grande soddisfazione per questa chiara vittoria dei diritti civili al Parlamento europeo. Infatti, c

Come Gaynet esprimiamo grande soddisfazione per questa chiara vittoria dei diritti civili al Parlamento europeo. Infatti, con l'approvazione a larghissima maggioranza della risoluzione Lunacek gli omofobi sono stati battuti 2 a 1. La risoluzione invita gli stati membri a combattere seriamente le discriminazioni verso persone lgbti chiedendo che, periodicamente, ogni paese produca un report sulle buone pratiche antidiscriminatori. Ma l’Italia lo Farà? Ne dubitiamo.

Perché questa risoluzione metterà innanzitutto in imbarazzo, e non poco, il nostro governo nei cui banchi siedono omofobi fieri e incalliti. Letta, che ha già prenotato il volo per Sochi e forse anche la cena con il campione dell'omofobia di Stato, lo "zar" Putin, non ha infatti nessuna proposta, nessun documento, nessuna iniziativa plausibile, nessuna azione concreta da allegare al rapporto richiesto da questa risoluzione europea. L'Italia non ha buone pratiche antidiscriminatorie da proporre al consesso europeo contro l’omofobia, in quanto, sul tema della difesa e della tutela delle persone lgbti (lesbiche, gay, bisessuali, trans ed intersex), nulla ha fatto in questi anni. Anzi, noi portiamo in Europa posizioni come quella di Giovanardi, di Eugenia Roccella, di Paola Binetti (per la quale gli omosessuali sono dei malati) e di altri fieri rappresentanti dell'omofobia di Stato.

Da noi infatti l’omofobia è non solo tollerata, ma perfino difesa sulla base di una malintesa "libertà di espressione". Addirittura, se il Senato approvasse l’emendamento Gitti, sarebbe tutelata e garantita una "modica quantità di omofobia" per tutti. E questo per colpa di quasi tutta la politica, non solo per colpa della lobby degli omofobi che inchioda da anni il Parlamento contrastando l'approvazione di una qualsiasi, anche blandissima, tutela per le persone lgbti.

 

Franco Grillini

Presidente Gaynet Italia

Scegli la categoria degli articoli per visualizzarli

Login

Register

*
*
*
*
*

* Field is required