Franco Grillini un impegno per i diritti e le libertà

LoginRegister
Home » RSS PRINCIPALE » Comunicati Stampa » Grillini (Gaynet), a Barilla un invito per un incontro chiarificatore e, speriamo, riparatore
A+ R A-
28 Sep

Grillini (Gaynet), a Barilla un invito per un incontro chiarificatore e, speriamo, riparatore

Caro Barilla, ho visto il suo video dove chiede accoratamente scusa e dove si dichiara disponibile, avendo ancora molto da imparare sull'evoluzione della società, ad un incontro con le associazioni che si occupano di nuove famiglie tra cui le associazioni per i diritti delle persone omosessuali.

Capita a tutti di sbagliare nella vita, l'importante è scorgersi dell'errore, ammetterlo sinceramente e fare di tutto perchè ci sia un atteggiamento e una azione riparatrice. Il suo marchio è entrato nelle case di milioni di famiglie nel mondo, molte vi si identificano trasformandolo addirittura in una sorte di "parente" con cui si ha a che fare quotidianamente. L'Italia è il primo produttore mondiale di pasta che è un alimento sempre più presente sulla tavola di ogni paese. Ecco perché le sue dichiarazioni hanno avuto una eco mondiale e purtroppo hanno creato molta sofferenza in chi era affezionato al brand e in tutti coloro che vivono nelle famiglie moderne affatto diverse dall'iconografia della famiglia tradizionale perfetta che non esiste più, se mai è esistita. Perché ogni famiglia vive la fatica della propria vita quotidiana nelle sue imperfezioni e spesso affrontando i drammi dei conflitti di cui ogni giorno ci da conto la stampa quotidiana.

Lei ha detto "non si può accontentare tutti", ma questo è proprio il compito di una azienda e di un imprenditore, quello cioè di essere rispettoso degli stili di vita di chiunque e di cercare di arrivare col proprio prodotto nelle case di ogni persona perchè, nel caso della pasta, l'importante è amare questo alimento. Come hanno capito da tempo molti imprenditori la "diversity" è un vantaggio perchè è il luogo della creatività, dell'accettazione, e persino di una maggiore produttività aziendale. Proprio quest'anno Zuckenberg  ha partecipato con 700 dipendenti di Facebook al Pride di San Francisco e così ha fatto anche Serghiei Brin con centinaia di dipendenti di Google. Si tratta di stare dentro la modernità, di accompagnare anche con i messaggi promozionali per la propria azienda il cambiamento sociale e di dare del proprio paese un'immagine di innovazione e di disponibilità al cambiamento e non il solito stereotipo dell'Italietta ipocrita, bacchettona e familista dove però nella vita privata ognuna ne combina di ogni colore.

Facendo quindi tesoro della sua disponibilità sono a invitarla ad un incontro nel mio ufficio alla Regione Emilia Romagna dove ho l'onore di presiedere la Commissione Politiche Economiche e Agroalimentari. La proposta che le facciamo come GAYNET, associazione di operatori lgbt della comunicazione, è quella di una sua disponibilità ad una comunicazione rivolta anche al target lgbt e alle nuove famiglie che, ne siamo sicuri, non potrebbe che fare piacere alla grande maggioranza dell'opinione pubblica italiana e mondiale, ormai particolarmente sensibile ai diritti civili e di libertà della persona.

 

on. Franco Grillini

Presidente di Gaynet

Presidente Commissione Politiche Economiche della Regione Emilia Romagna

Scegli la categoria degli articoli per visualizzarli

Login

Register

*
*
*
*
*

* Field is required